Logo AISA
  • English
  • Italiano
  • Deutsch

Emozioni dal Campionato WM 2023

02 Ottobre 2023

Riceviamo e volentieri pubblichiamo le emozioni che  soci ed appassionati hanno voluto esprimere di ritorno dal Campionato Mondiale Aufguss WM 2023

Aufguss Addicted

Ci siamo avvicinati al mondo delle saune tradizionali un po’ di anni fa … “ma che noia far passare 20 minuti” mi diceva sempre Giovanni quando ci capitava di frequentare le saune nei classici resort.
Poi grazie ad Aquardens abbiamo scoperto un mondo: un modo per noi nuovo di vivere la sauna, coinvolgente, divertente ed affascinante…, quello dei rituali Aufguss.
Da quel momento si è trasformata in una vera passione, quella di scoprire ogni volta in quei 15 minuti una nuova interpretazione, la musica, i profumi, il mood che il maestro di sauna vuole trasmettere per un coinvolgimento totale ed un benessere profondo.
Siamo stati con grande entusiasmo ai campionati nazionali AISA in Aquardens a Maggio 2023 ed abbiamo scoperto un ulteriore modo di fare Aufguss, quello teatrale, quello che aggiunge anche una storia, un’interpretazione ed ancora più emozione.
Ragazzi splendidi che con grande passione ed entusiasmo coinvolgono e travolgono tanto che senza esitazione ci siamo detti “andiamo anche ai mondiali!“.
Ci ha spinto la voglia di capire come viene interpretata questa disciplina nel mondo;
siamo amanti del viaggio come scoperta non solo di luoghi ma soprattutto di culture e tradizioni cosi la curiosità ha preso il sopravvento.
È presto arrivato Settembre. Siamo stati inseriti nel fan club di AISA che ci ha permesso di sentirci già nei giorni precedenti parte di un gruppo, ci ha introdotto in questa nuova realtà del WM che per nulla conoscevamo.
Siamo arrivati al SATAMA vicino a Berlino con un sole meraviglioso e siamo stati accolti da bandiere di oltre 20 stati, europei e non, da un sacco di giovani accomunati da un’unica passione oltre che dalla voglia di migliorarsi e confrontarsi.
Non abituati abbiamo cercato di partecipare al maggior numero di eventi in sauna possibile anche perché sembravano davvero uno migliore dell’altro e non volevamo perderci nulla. Abbiamo riso, pianto, riposato, brindato e chiacchierato con moltissime persone e tutto ciò ci ha permesso ancora di più di comprendere il vero significato di questo mondo.
Credo fortemente nel benessere offerto da questi rituali, credo che il mondo in cui viviamo debba rallentare per ritrovare un ritmo più sano e credo che gli Aufguss vadano proprio in questa direzione.
Complimenti davvero per l’evento, l’organizzazione, l’autentica accoglienza e disponibilità di tutti ad aiutarsi per un obiettivo comune: la passione per ciò che fanno!.
Giovanni ha confermato il suo desiderio quanto prima di fare il corso per diventare Aufgussmeister mentre io per età (ma non solo) mi limiterò al fan club.
Grazie a tutti gli amici di AISA per la calda accoglienza e per l’opportunità di condividere la mia/nostra esperienza attraverso questo breve articolo perché possa diventare uno stimolo affinché questo mondo diventi sempre più grande, affinché questa passione coinvolga sempre più persone possibili.

Chiara Giacopini

 

Italia sul podio

La nostra esperienza al SATAMA .. che dire ci siamo subito trovati in una grande Famiglia .. rivedere tutti i nostri amici dei vari paesi ci ha riempito di gioia!!
Vivere questo WM2023 non da concorrenti ma da amici e tifare per tutto il TEAM ITALIA è stato meraviglioso.
Questo si chiama Unione, Famiglia, insieme abbiamo cantato per ben 3 volte il nostro inno nazionale.

Grazie AISA sempre con noi, insieme abbiamo portato l’Italia di nuovo sul podio.

Olimpia Bogdan, Matteo Garbossa

 

Un’esperienza indimenticabile

Sono passati solo un paio di giorni dal ritorno dal WM-Satama e già mi manca tutto e tutti, e proprio come nello show di Sibilla e Alexia, vorrei una macchina del tempo, per tornare indietro e rivivere questa settimana unica e ricca di emozioni.
Mi manca l’atmosfera magica che riunisce non solo i concorrenti, ma anche tutti gli appassionati; finalmente ho avuto l’opportunità di conoscere di persona coloro che sono i miei miti, e che sorpresa, sentire loro chiamarmi per nome dopo mesi di interazioni sui social! Vorrei rivivere ogni istante: i sorrisi, le strette di mano, gli abbracci, gli incoraggiamenti ai nostri ragazzi, gli allestimenti, i centinaia di metri percorsi più volte al giorno su e giù per le scale, tra scatoloni, oggetti di ogni tipo e macchine 432, i vari kg di asciugamani, smontare subito la sauna dopo un Aufguss al quarto piano!
E poi le battute che ci facevano ridere anche un paio di minuti prima della gara; tutti gli aneddoti che ci si raccontava a fine della serata. Manca persino il mal di stomaco quando i miei connazionali gareggiavano e le notti insonni quando a gareggiare erano i miei amici: quella simbiosi e quell’empatia unica che toglie il fiato e toglie il fiato anche cantare -proprio grazie a loro- l’inno nazionale, piangere di gioia e saltare di felicità! È stato un orgoglio incredibile essere rappresentati da dei Meister/Meisterin così preparati e determinati, che non si sono mai risparmiati ! E le loro performance, indipendentemente dal risultato, sono la ciliegina sulla torta di una settimana perfetta… che ha l’unico difetto di non poter essere raccontata a parole!

Monica Sarti

 

Una grande famiglia

Questo Mondiale conferma ancora una volta quanto cuore mettono gli italiani in tutto quello che fanno, hanno ottenuto splendidi risultati, qualche cosa è andata benissimo, altre meno ma non importa.
Le attese fuori in fila sono state per noi bellissime, emozionanti, il pubblico italiano ancora una volta ha dimostrato tutto il suo calore per i ragazzi.
Si percepiva nell’aria un’emozione, siamo i primi in assoluto.
La nostra è stata una festa che ha continuato anche fuori dalla struttura in casetta.
Voglio ringraziare lo Chef Amorino per averci cucinato un buonissimo ragù italiano, Giuseppe per la spesa, per gli aperitivi, il salame, Renato per l’organizzazione impeccabile e tutti ma proprio tutti per il tifo, insieme siamo proprio una bellissima “3-2-1 FAMILY!!!“.
A presto.

Cristina Bassi

Questo articolo si trova in: Vita associativa, Aufguss Show

Array